Aggiornato al 24 Luglio 2024

Insulti e botte a carabinieri e polizia: arrestato albanese

Gli attimi di follia di un pregiudicato albanese residente a Verbania sono costati 40 giorni di prognosi ad un poliziotto, 5 giorni ad un suo collega e ad un maresciallo dei carabinieri e seri danni ad una volante della Polizia. Venerdì sera militari dell’Arma erano impegnati in alcuni controlli straordinari nella zona di piazza San Rocco, quando l’albanese si è avvicinato al capopattuglia visibilmente alterato e ha iniziato a insultarlo diventando via via sempre più aggressivo. E quando in piazza è arrivata anche la Squadra volante della Polizia ha perso completamente la testa, prima colpendo con un cazzotto il maresciallo, poi avventandosi sui poliziotti e infine danneggiando a suon di calci e testate la sulla quale era stato caricato a forza. I carabinieri l’hanno arrestato per resistenza, oltraggio, lesioni e danneggiamento, rimettendolo però in libertà in attesa dell’udienza di convalida.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

vigili-del-fuoco-a-baceno-per-soccorso-donna-copia