Articolo

31 marzo 2017 VERBANIA

Omofobia, gruppo di docenti, genitori e studenti difende il preside

Cronaca
Definiscono inconsistenti le tesi "tendenti a descrivere il nostro Istituto come poco propenso a favorire dibattiti ed ogni iniziativa atta ad agevolare la libera circolazione delle idee ricordato che da sempre l’Istituto promuove il dibattito e il confronto fra idee e posizioni differenti". Si tratta di un gruppo di una settantina tra docenti, personale, genitori e studenti dell'istituto Ferrini-Franzosini (foto archivio del Ferrini, ndr), in risposta al comunicato dei rappresentatnti d'istituto che denunciava il fatto che la richiesta di un'assemblea studentesca fatta il 14 marzo per la data del 27 marzo non aveva avuto risposta, sostenendo che cià fosse imputabile all'argomento (diritti civili degli omossessuali e omofobia) dell'incontro. Il preside aveva spiegato che poiché era previsto l'intervento di un relatore esterno per norma doveva esprimersi il consiglio d'istituto. Ora arriva la difesa dell'operato del preside dai settanta firmatari.