Articolo

19 febbraio 2019 DOMODOSSOLA Redazione

Domodossola, scoperto con due etti di cocaina in pancia

Cronaca

I militari della Compagnia di Domodossola nei giorni scorsi hanno proceduto all’arresto di un soggetto di nazionalità nigeriana con più di 200 grammi di cocaina nell’addome.
In particolare il ventiduenne domiciliato in provincia di Foggia, mentre stava transitando da un treno notturno proveniente da Venezia e diretto a Ginevra, veniva sottoposto a controllo e fatto scendere dal treno in quanto mostrava un atteggiamento di particolare nervosismo, motivo per cui i militari procedevano a ispezionare gli effetti personali e il bagaglio al seguito.


Nonostante l’uomo non risultasse avere precedenti penali o di polizia, i finanzieri, non convinti dalle dichiarazioni contradditorie rilasciate in merito all’itinerario del viaggio, decidevano di accompagnarlo all’ospedale San Biagio di Domodossola per essere sottoposto ad un esame radiografico.

Il referto mostrava la presenza di un’ingente quantità di corpi estranei nell’addome che, una volta evacuati, venivano quantificati in 15 ovuli confezionati nel cellophane, contenenti oltre due etti di sostanza stupefacente risultata poi essere cocaina.

La sostanza rinvenuta e immessa nel mercato avrebbe potuto fruttare, tenuto conto dell’elevato grado di purezza, circa 100.000 euro.