Articolo

27 giugno 2018 DOMODOSSOLA Redazione

Migranti e vaccini, botta e risposta Pizzi-Asl

Politica

Il sindaco di Domodossola Lucio Pizzi raccoglie la segnalazione di un cittadino preoccupato dal fatto che negli ambulatori si vaccinino bambini e richiedenti asilo  se è vero e in tal caso di ovviare a tale situazione. Il comunicato fa sorgere polemiche che trovano eco a livello dei media nazionali.

In serata il direttore generale dell'Asl Vco Angelo Penna ha risposto che è previsto che le sedute siano differenziate in modo che non ci sia mai coincidenza tra le sedute vaccinali pediatriche, per gli adulti e per i richiedenti asilo. In ogni caso per quanto attiene i richiedenti asilo l'Asl precisa che la Regione Piemonte ha individuato un unico centro regionale di arrivo e di smistamento a Settimo Torinese dove vengono effettuate visite e screening, pertanto i richiedenti asilo accolti nei centri di accoglienza del Vco sono già stati valutati rispetto alla diffusione di patologie infettive. Infine il direttore generale ricorda "che il diritto alla salute va garantito a tutti senza discriminazioni nel rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria, ad oggi sempre applicati in questa Azienda Sanitaria, e rassicura il sindaco e il cittadino che ha sollecitato l’intervento del Sindaco, che allo stato attuale non esistono rischi per la salute".