Articolo

22 aprile 2022 VCO Luca Zirotti

Gianni Morandi, presidente della Rappresentanza dei sindaci dell'Asl, critico sul rinvio della visita sul territorio del governatore Cirio

Cronaca Prima pagina

La notizia del rinvio della visita del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, nel Vco per parlare del futuro degli ospedali e della sanità, prevista inizialmente per il 26 aprile, non ha mancato di sollevare alcune prese di posizione. «Avevamo chiesto un incontro urgente rispetto all'ultima rappresentanza (22 marzo) per avere risposte in merito a come intende procedere l'assessorato sia sui problemi contingenti sia sulle strategie di cui si parla, anzi si rinvia la discussione, da anni. Ora a distanza di un mese senza che nemmeno al presidente della Conferenza dei sindaci siano state mandate neanche due righe di risposta ufficiale, mi trovo a leggere sugli organi di stampa che il confronto è nuovamente rinviato – dice il sindaco di Gravellona Toce, Gianni Morandi, nel suo ruolo di presidente della Rappresentanza dei sindaci dell’Asl -. Nel frattempo continuo a ricevere da medici, sindacati e purtroppo anche utenti, testimonianze di problematiche crescenti nell'erogazione di buona parte dei servizi sanitari che dovrebbero essere invece garantiti. Non mi preoccupa tanto la mancanza di cortesia istituzionale, mi preoccupa molto la deriva verso cui sembra sempre più andare le gestione strategica della sanità. A questo punto non si capisce se sia semplicemente un’oggettiva incapacità di affrontare una situazione così complessa, o se ci sia una consapevole e deliberata volontà di andare verso un sistema sempre meno pubblico e a disposizione di tutti e sempre più privatizzato e a disposizione di chi può pagare».