Articolo

28 giugno 2019 DOMODOSSOLA

Domo, scoperto sul treno con un carico di droga

Cronaca

I militari della Compagnia di Domodossola della Guardia di Finanza hanno arrestato un trafficante di stupefacenti di nazionalità gambiana, residente in Francia, S.K. le iniziali del cognome e del nome, con al seguito oltre 2,4 kg di marijuana. "Il giovane di 29 anni - si legge in una nota del comando provinciale delle Fiamme Gialle del Vco - stava viaggiando sul treno notturno proveniente da Parigi e diretto a Venezia, quando il cane pastore tedesco antidroga “Aqua” ha richiamato l’attenzione del suo conduttore graffiando con insistenza la porta di ingresso di uno scompartimento. La pattuglia di finanzieri ha aperto la porta e l’attenzione del cane si è rivolta verso un trolley posto nel vano portabagagli assegnato al gambiano. All’apertura si è rinvenuta la sostanza stupefacente, suddivisa in tre buste di cellophane che occupavano da sole l’intero trolley. Il giovane gambiano ha inizialmente rappresentato che il bagaglio non era di sua proprietà. Dovendo quindi fare maggiore chiarezza sulla situazione i militari hanno fatto scendere gli altri tre passeggeri presenti all’intero dello scompartimento. I passeggeri sono stati sentititi separatamente dai militari al fine di avere un quadro preciso della situazione. Sono stati inoltre analizzati i documenti al seguito dei passeggeri, i biglietti acquistati e le prenotazioni per soggiorni effettuate dai passeggeri che dormivano nella cabina. Dalle informazioni acquisite è stato quindi possibile attribuire la proprietà del bagaglio al giovane gambiano, procedendo conseguentemente all’arresto dello stesso, condotto poi presso la casa circondariale di Verbania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Tale arresto e sequestro di stupefacente fa seguito ai recenti arresti di tre corrieri internazionali di stupefacenti ed al sequestro di 170 ovuli di cocaina effettuati dalle Fiamme Gialle della 2^ Squadra Operativa della Compagnia di Domodossola che sta profondendo un notevole impegno in servizi diurni e notturni per la sicurezza delle frontiere.