Articolo

01 giugno 2017 OMEGNA

False fatturazioni, nel Cusio scoperto giro da oltre 3 milioni di euro

Cronaca
Nei giorni scorsi le Fiamme Gialle della Tenenza di Omegna comunicano di aver individuato una ditta individuale operante nel settore del commercio di rottami e l'accusano di essere evasore totale. Secondo le indagini delle Fiamme Gialle avvalendosi di imprese individuali intestate a parenti ed in concorso con gli stessi, ha emesso fatture per operazioni soggettivamente inesistenti, in quanto formalmente redatte da soggetti economici diversi rispetto a quello che realmente poneva in essere l’operazione economica, per più di 3.100.000,00 euro. Le scaturenti indagini di Polizia Giudiziaria, esperite anche a mezzo delle indagini finanziarie, hanno permesso di risalire ai reali volumi d’affare conseguiti dalle imprese “cartiere” e sono state individuate 15 imprese aventi sede nel Vco, nel Borgomanerese ed anche nel Bresciano con cui le stesse hanno fittiziamente avuto rapporti commerciali. I 15 soggetti coinvolti negli illeciti posti in sono stati segnalati all'autorità giudiziaria per Dichiarazione fraudolenta media uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, Dichiarazione infedele, Omessa dichiarazione e Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti ai sensi del D.Lgs. n. 74/2000.