Articolo

21 aprile 2022 VERBANIA ro.bi.

A Cavandone e in via XX Settembre vietato l'utilizzo dell'acqua se non a scopo potabile ed igienico-sanitario

Cronaca Prima pagina

L'amministrazione comunale di Verbania ha emesso un'ordinanza che vieta l'utilizzo dell’acqua per usi impropri e diversi da quelli legati alle prioritarie esigenze di uso potabile ed igienico-sanitario nella frazione di Cavandone e in Via XX Settembre. In pratica sono vietate attività quali l'innaffiatura di orti, giardini e il riempimento di piscine. Escluse dal provvedimento le attività connesse allo svolgimento di servizi pubblici e quelle legate ai servizi antincendio. La decisione è stata assunta dopo che Acqua Novara Vco aveva informato la città sulle importanti riduzioni delle fonti di approvvigionamento idrico per il perdurare della siccità. «Il rischio - dicono dall'amministrazione comunale - è di compromettere la complessiva disponibilità della risorsa idrica».