Articolo

11 giugno 2021 DOMODOSSOLA Arianna Parsi

Un 44enne domese si mette alla guida del trattore ubriaco, 900 euro di multa e il risarcimento dei danni causati lungo il percorso

Cronaca Prima pagina

900 euro di multa e il risarcimento dei danni procurati lungo il percorso. E' quanto imputato a un 44enne domese mercoledì sera fermato alla periferia sud di Domodossola dai carabinieri. Secondo la ricostruzione dei fatti degli inquirenti, nella tarda serata di mercoledì, dopo un presunto battibecco per futili motivi con un vicino di casa, l’uomo avrebbe bevuto alcolici e poi si sarebbe messo alla guida del trattore del fratello. A bordo del mezzo avrebbe percorso un tratto di strada nei terreni vicini e sarebbe uscito dalla proprietà sfondando il cancello. Sotto l'effetto dell'alcol avrebbe percorso il tratto che collega Domodossola a Villadossola "falciando, strada facendo - si legge nella nota stampa -  segnaletica e sbarre di limitazione sagoma raggiungendo via Torino". Il rumore generato ha richiamato l'attenzione di alcune persone che hanno chiamato il 112. Il trattore è stato rintracciato e fermato da un equipaggio della Radiomobile dei Carabinieri di Domodossola, in sosta nella periferia sud della città. L'uomo si trovava ancora a bordo del mezzo e hanno sanzionato il 44enne per complessivi 900 euro per inosservanza dei provvedimenti in materia di spostamenti sul territorio nazionale a tutela delle misure di prevenzione dalla diffusione del Coronavirus (Covid-19), per ubriachezza, nonché, ai sensi del Codice della strada, perché trovato alla guida del trattore privo di patente, mai conseguita.