Articolo

18 giugno 2017 DOMODOSSOLA

Addio a Erika: ieri autopsia e cremazione in forma privata

Cronaca
L'autopsia svoltasi ieri sulla salma di Erika Pioletti ha confermato che la causa dell'arresto cardiaco che le ha provocato danni cerebrali irreparabili che l'hanno portata alla morte giovedì scorso dopo 12 giorni di Rianimazione è stato dovuto a schiacciamento. E cioè alla folla impazzita della sera del 3 giugno in piazza San Carlo a Torino. Subito dopo l'esame, ieri pomeriggio al cimitero monumentale di Torino vi è stata la cremazione della salma della 38enne originaria di Beura Cardezza e che viveva a Domodossola in forma strettamente privata. Per lunedì a Torino è stato dichiarato il lutto cittadino. Mentre un minuto di silenzio si è tenuto l'altro giorno in apertura del consiglio comunale di Beura Cardezza, e altrettanto verrà fatto nel prossimo di Domodossola.