Articolo

14 maggio 2020 VERBANIA t.a.

Nascondevano la droga nelle mascherine, due donne finite nei guai

Cronaca Prima pagina

Era la mattina di lunedì 11 maggio quando una volante della questura di Verbania durante un normale controllo ad un'auto, al cui interno di strovavano due sorelle, A.B., classe 1966, e B.B. del '69, ha notato qualcosa di strano. Le donne alla vista degli agenti hanno iniziato a manifestare comportamenti sospetti, tanto da far decidere il loro trasferimento in questura. Qui hanno sottolineato la necessità di continuare ad indossare le mascherine per via di una tosse persistete e di problemi di salute. A quel punto da un controllo più approfondito dei polizioti è emerso che le donne all'interno delle mascherine chirurgiche, in una tasca appositamente creata, nascondevano della droga. Nello specifico si trattava di cocaina, eronina e marijuana, per un totale di circa 41 grammi. A seguito, poi, della perquisizione della casa delle protagoniste del fatto, sono state rinvenutie e sequestrati altri quantitativi di sostanze stupefacenti e diversi oggetti che hanno fatto pensare ad un'attività di spaccio. Ieri, mercoledì, è stato convalidato l'arresto delle sorelle con giudizio direttissimo e disposta la misura della custoda cautelare degli arresti domiciliari.