Articolo

10 novembre 2017 PIEVE V. Roberto Bioglio

Hydrochem, via libera da Roma alla conversione

Politica

Ha avuto esito positivo la conferenza dei servizi che si è svolta ieri, giovedì 9 novembre, a Roma per la questione della conversione degli impianti di Hydrochem, che dall'11 dicembre prossimo dovrà fermare gli impianti cloro-soda per la produzione dell'idrogeno che prevedono l'utilizzo del mercurio.
Il consesso romano ha dato parere favorevole definitivo all'intervento preteso dall'Unione europea. Un passaggio determinante, in quanto il sito di Pieve Vergonte è un sito di interesse nazionale e non basta una semplice autorizzazione ambientale della Provincia ma occorre un'autorizzazione integrata ambientale. Al tavolo tecnico hanno partecipato oltre ai rappresentanti dell'azienda anche il Comune di Pieve Vergonte, presente con la sindaca Maria Grazia Medali e un tecnico comunale, la presidenza del consiglio dei ministro, il ministero dell'Ambiente, il ministero della Sanità, la Regione Piemonte (presente in teleconferenza) e la Provincia.
Ora toccherà all'azienda passare in sede esecutiva per i lavori: «Alcune cose sono già state fatte - dice Maria Grazia Medale - ma logicamente dall'azienda c'è grande attenzione e preoccupazione perché è un intervento importante».
All'incontro, essendo un tavolo tecnico, non erano presenti i sindacati.