Articolo

14 marzo 2020 ARONA f.f.

Coronavirus, anche Aronese e Borgomanerese in allerta

Cronaca Prima pagina
Sei casi conclamati di Covid-19 sono emersi tra Aronese e Borgomanerese nelle ultime 24
ore. Un allarme che induce al popolazione alla prudenza massima. Se finora si era guardato il
problema da lontano, ora nel Basso Verbano si è alzata l’asticella di guardia. Il Cap che si trova nell’ex ospedale Santissima Trinità di Arona da lunedì sarà chiuso fino al termine dell'emergenza sanitaria. Al suo posto verrà istituito un servizio per la consulenza telefonica e domiciliare del soggetti con positività al virus o sospetti positivi. I casi emersi nelle ultime ore riguardano tre anziani ad Arona ed uno nel Vergante.
Ne sarebbero emersi due anche a Borgomanero. Intanto questa mattina, su richiesta dei cinque
sindaci, il presidente dei Parchi, Roberto Beatrice, già sindaco di Grignasco, ha disposto la chiusura
con transenne dei nove accessi al Parco Naturale dei Lagoni di Mercurago, tra l’altro patrimonio
dell’Unesco: «Si formavano gruppi di podisti che correvano uniti, se incontravano altri appassionati
del footing si fermavano a chiacchierare senza rispettare i limiti di distanza» ha fatto
sapere Marco Cairo, sindaco di Oleggio Castello e responsabile del Cap di Arona.