Articolo

04 ottobre 2018 STRESA Redazione

Istituto Maggia, la telenovela continua

Politica

Il consiglio comunale di Stresa si è espresso ieri sera all’unanimità per l’approvazione di un atto di indirizzo che impegna il sindaco a svolgere nel più breve tempo la verifica a dieci quesiti che riguardano le diverse ipotesi in campo per l'ubicazione della nuova sede dell'istituto Maggia. Da quella dello stadio a quella Campetti sino al collegio Rosmini.

Una decisione di rinviare la scelta che ha visto oggi la piccata replica del presidente della Provincia, Stefano Costa: "L'idea di procedere con un “progetto stralcio” di una scuola, priva della palestra, e del campo da calcio, privo delle tribune, che consentisse l’avvio dei lavori entro la scadenza delle autorizzazioni (30 giugno 2019) non è stata colta. L’Ente Provincia vede, quindi, negata la disponibiliá dell’area del “Forlano”, che era stata proposta nel 2012 dal Comune di Stresa per edificare il nuovo istituto. Da qui l'esigenza di cercare opzioni alternative, prima fra tutte, valutare la proposta del Comune di Baveno".

Oggi - scrivono dalla Provincia - è stata inoltrata formale richiesta di incontro urgente, con il vicepresidente Reschigna e l’assesore Pentenero, per verificare in loco quali prospettive vi siano per l'Istituto alberghiero.