Articolo

01 luglio 2021 VERBANIA Federica Colombara

Soccorso sul Lago Maggiore, in prefettura firmato un protocollo tra più parti

Cronaca Prima pagina

Le province di Novara, Vco e Varese la mattina di oggi, giovedì 1º luglio, in prefetturaa Verbania hanno firmato un protocollo per gli interventi di soccorso sul Lago Maggiore. «Da un anno discutiamo con la Guardia Costiera su un rinnovo ed un aggiornamento dei protocolli, che avevano bisogno di essere rafforzati nelle sinergie tra la Guardia Costiera e le Squadre Nautiche delle forze dell’ordine, consolidando i rapporti di collaborazione - ha spiegato Angelo Sidoti, prefetto del Verbano Cusio Ossola -. La presenza della Guardia Costiera sul nostro lago è fondamentale. Questi giorni sono stati segnati da fatti tragici, l’uomo annegato a Baveno, l’imbarcazione che si è trovata in avaria e la persona scomparsa sul traghetto della linea Laveno-Intra, che già hanno visto una collaborazione tra le diverse forze». Oltre al prefetto Sidoti erano presenti anche Dario Caputo, prefetto di Varese, e Marco Baldino, viceprefetto di Novara. «La firma del protocollo per noi è molto importante. Quando mi è stato assegnato questo incarico, il mio trasferimento è stato anticipato, segno dell’importanza della nostra presenza sul territorio -. Noi siamo pronti ad impegnarci per la realizzazione di una struttura permanente che garantisca la presenza della Guardia Costiera 365 giorni, e non solo nel periodo estivo». In rappresentanza dei Vigili del fuoco erano presenti i comandanti Roberto Marchioni del Comando provinciale di Verbania, e Ciro Bolognese di quello di Novara, oltre a Carlo Dall’Oppio, comandante regionale Vigli del fuoco del Piemonte. «Questo nuovo piano cristallizza procedure interforze consolidate - ha concluso Marchioni -. Entro l’anno avremo una nuova imbarcazione a cui seguirà, nel 2022, l’arrivo di un mezzo antincendio, che ci aiuterà a dare alla cittadinanza un servizio più efficiente, capillare e professionale».