Articolo

23 marzo 2020 PREMOSELLO-CHIOVENDA Roberto Bioglio

Premosello dice addio a "mister" Arnaldo Gorza

Cronaca Prima pagina

A Premosello lo conoscevano tutti come “Il mister” perché al mondo del calcio locale aveva dedicato tutta la vita. Arnaldo Gorza è scomparsosabato 21 marzo all’ospedale di Domodossola dov'era ricoverato dalla domenica precedente. Anche per lui la diagnosi è stata di polmonite da Covid-19. Avrebbe compiuto 81 anni il  12 aprile ed era una persona molto attiva. «Mio papà - dice la figlia Stefania - lottava da 10 anni contro un tumore, ma stava bene, aveva reagito bene alle terapie. La settimana precedente il ricovero era stato in ospedale a Domodossola e Verbania a fare dei controlli. Aveva paura di contrarre il virus, ma non poteva rinviarli. Due giorni dopo le visite ha manifestato i primi sintomi: un po’ di febbre, tosse, raffreddore. Ci siamo subito spaventati ed è stato ricoverato. Nel giro di cinque giorni questo virus ce lo ha portato via». Gorza era una figura notissima nel mondo del calcio: tutti lo conoscevano e lui conosceva tutti. Aveva lavorato nel mondo del sasso a Beura prima della pensione. Da ragazzo aveva militato nella Juventus Domo e aveva allenato nel campionato Csi arrivando col Premosello ai vertici provinciali nazionali (con una Joy Cup e un terzo posto nel torneo nazionale nel 2002 a Cesenatico). Lascia la moglie Vilma, la figlia Stefania con Alberto e l’amato nipote Daniele.