Articolo

30 aprile 2021 VERBANIA Patrizia Salari

Due volpi tornano sul nido del cigno ucciso. Fotografate da una coppia di verbanesi

Cronaca Prima pagina

«Ieri sera mio marito è riuscito a fotografare due volpi sul lungolago di Pallanza. Dal nostro balcone abbiamo visto che si sono avvicinate al nido della povera mamma cigno uccisa. In passato abbiamo visto sempre lì anche una faina». La signora Giovanna Drago col marito Ernesto Scalabrino ci hanno contattato questa mattina dopo aver letto l'articolo su quello che è successo mercoledì notte. Una volpe, così come ci hanno riferito dalla Polizia provinciale di Verbania, ha infatti ucciso e sgozzato mamma cigno che covava sul lungolago di Pallanza da qualche settimana, portando via anche le uove. «Dove abitiamo noi sul lungolago - racconta ancora la signora - ci sono diversi giardini, parchi e quindi non è insolito vedere animali. Ci dispiace ovviamente per il cigno perché ci eravamo tutti affezionati». Sempre la Polizia provinciale ci ha spiegato che le volpi si avvicinano spesso ad abitazioni e giardini, soprattutto quando trovano cibo. Complice anche la pandemia, con chiusure e coprifuoco, gli animali si spingono sempre più vicino alle città.