Articolo

05 settembre 2013 VERBANIA

Nobili e la crisi: "Decideranno le segreterie di Pdl e Lega"

Politica
“Il coordinamento provinciale del PD anche questa volta non perde l’occasione per mettere nero su bianco dichiarazioni a sproposito, fuori luogo e fuori misura”. Così il Presidente Nobili risponde al comunicato odierno della segreteria provinciale del Partito Democratico sulla situazione venutasi a creare in seno alla maggioranza provinciale con la rivendicazione di Lega Nord di un nuovo assessore. “Non c’è nessun immobilismo da parte di questa giunta provinciale che – nonostante le mille difficoltà che avrebbero fiaccato anche il più entusiasta e determinato degli amministratori – continua a lavorare per far fare fronte alle emergenze e alle necessità ordinarie di un territorio massacrato da un taglio di fondi deciso altrove, senza consapevolezza delle conseguenze sui cittadini, e con un futuro segnato perché si vuole nel modo più imbelle e meno incisivo dare la parvenza di rispondere al bisogno di riforme reali. Una scelta quella della soppressione della province che al momento appare come un salto nel buio, che creerà nuovi problemi, invece di risolverne di vecchi, e che ha il suo primo sostenitore nel ministro PD Delrio”. “Per quanto riguarda le proposte formulate dal capogruppo provinciale Lorenzi per superare la crisi di maggioranza, che la Lega ha aperto preferendo agire di petto, piuttosto che affrontare la questione nei modi e termini di un ragionevole confronto, non posso che rimettere ogni decisione alle segreterie di PDL e Lega. Tuttavia da subito – conclude Nobili – vorrei rimarcare, come già fatto lo scorso lunedì in consiglio provinciale, che non riterrò ricevibile qualsiasi decisione che produca anche il pur minimo aumento nei costi della gestione politica di questa Amministrazione".