Articolo

23 marzo 2019 VERBANIA Redazione

Dal Piemonte in arrivo 14 milioni di euro al Vco

Politica

Trovato un accordo sui trasferimenti tra Provincia del Vco e Regione Piemonte. Il confronto politico tra il presidente provinciale Arturo Lincio e il vicepresidente regionale Aldo Reschigna e quello tecnico tra il giudice Carlo Crapanzano, consulente provinciale, e l'avvocato Giuseppe Piccarreta, referente regionale ha portato a un testo che sarà prossimamente ratificato e che chiuderà il ricorso al Tar della Provincia. L'accordo prevede che per gli anni 2015, 2016 e 2017 la Regione Piemonte versi alla Provincia 3 milioni di euro per ciascun anno per un totale di 9 milioni. Per garantire le funzioni amministrative derivanti dalla riforma Delrio, a decorrere dal 2019 la Regione verserà la ulteriore somma annuale di 4 milioni di euro. Per l'anno 2018 la somma è di ulteriori 4 milioni, dei quali 3 milioni sono già stati anticipati a fine dicembre 2018 e residua quindi 1 milione di euro. Dopo la firma della transazione, quindi, arriveranno 14 milioni di euro dei 17 oggetto di transazione (la Provincia ha già ricevuto 3 milioni di euro a fine dicembre).

L'ulteriore eccellente notizia è che a seguito della modifica al Decreto-Legge 135/2018, ora l'art. 11-quater, comma 1-quinquies prevede che la Provincia del Verbano Cusio Ossola riceva già da quest’anno almeno il 60 per cento dei canoni idrici dalla Regione Piemonte, che dovrebbe essere di circa 6-8 milioni di euro all'anno. In una nota stampa Lincio "esprime particolare soddisfazione e riconosce al vice presidente Reschigna, che ringrazia, la fattiva e fruttuosa collaborazione che ha portato all’importante risultato. Un grazie particolare va rivolto al giudice Carlo Crapanzano che, con assoluta dedizione e discrezione, e con grande professionalità, ha effettuato con il collega di Torino la stesura tecnica della bozza poi confluita nel bilancio della Regione Piemonte".