Aggiornato al 27 Maggio 2024

Montefibre-amianto, Cgil esclusa dalle parti civili

Colpo di scena all’udienza preliminare del processo Montefibre ter (nella foto l’area industriale che sino agli anni Ottanta ospitava il complesso chimico. ndr) per le morti da amianto. Il gup Elena Ceriotti questa mattina ha infatti escluso dalle parti civili la Cgil, da sempre in prima linea nell’assistere i malati e le famiglie delle vittime nonché nel promuovere periodici controlli sanitari per le persone che lavoravano alla Montefibre ma che, per loro fortuna, non hanno sviluppato alcuna malattia. Nei due precedenti processi il sindacato non solo era stato ammesso tra le parti civili ma si era anche visto riconoscere importanti risarcimenti. Il gup ha inoltre rigettato le domande di costituzione a parte civile del gruppo di persone sane che chiedevano però un risarcimento per il danno biologico derivante dal timore di poter sviluppare qualche malattia derivante dall’esposizione all’amianto.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

auto-cc-per-sito