Aggiornato al 18 Aprile 2024

Fucili e polvere nera rinvenuti in Cannobina

Nuovo sequestro di armi illegalmente detenute operato dalla Polizia Provinciale.
Gli agenti hanno rinvenuto e requisito in Valle Cannobina quattro fucili da caccia di calibri diversi, funzionanti ed in buono stato di conservazione, oltre a diverse munizioni per utilizzo venatorio ed un ulteriore sacco di plastica con materiale esplodente. La miccia detonante, la miccia lenta, della polvere nera ed una ventina di detonatori.

Gli inquirenti – spiega una nota diffusa dalla Provincia del Vco – stanno compiendo le indagini ma l’occultamento del materiale poco distante dalla frazione abitata fa supporre si tratti di armi non denunciate anche se non pare ci sia alcun collegamento con la criminalità.

Anche il materiale esplodente sembra ricondursi ad un utilizzo sporadico di tipo rurale, come la frantumazione di grossi massi, ma non si esclude un impiego per la pesca illegale. Dell’operazione è stata trasmessa notizia di reato alla Procura della Repubblica di Verbania che ha già disposto la convalida del sequestro.

La Segreteria di Presidenza

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

longoborghini-per-sito