Aggiornato al 14 Giugno 2024

Controlli al mercato, sequestri di marmellate e salumi

Il Corpo Forestale dello Stato ha controllato nei giorni scorsi i mercati di Cannobio, Domodossola, Intra ed Omegna verificando le metodologie di conservazione e vendita degli alimenti sfusi e preincartati, con particolare riferimento a quelli recanti la provenienza italiana del prodotto o la sua denominazione di origine protetta.

Gli esiti degli accertamenti hanno portato a sanzionare due distinte condotte illecite.
La prima individuata presso il mercato di Domodossola dove sono state sequestrate quattordici confezioni di marmellata risultate prive di qualunque informazione in ordine alla provenienza, alla composizione degli ingredienti, al peso ed alla data di scadenza.

La seconda infrazione è stata invece rilevata presso il mercato di Intra dove gli agenti della Forestale hanno posto sotto sequestro ventiquattro salumi che si trovavano in pessimo stato di conservazione in quanto messi in vendita all’interno di un bancone non refrigerato in presenza di una temperatura esterna particolarmente elevata poiché prossima ai trenta gradi. La corretta temperatura di conservazione prevista per tali alimenti risulta invece compresa tra gli zero ed i quattro gradi. E’ stato inoltre rilevato come anche il trasporto degli alimenti presso il mercato fosse stato effettuato attraverso un normale autocarro privo di qualunque sistema di refrigerazione.
Oltre al sequestro della merce ai due commercianti sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivamente superiore ai quattromila euro.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella