Aggiornato al 27 Maggio 2024

Due denunce per i giustizieri antirumore

Dopo la doccia gelata, le minacce perpetrate bastone alla mano. È quanto è successo la notte del 16 novembre presso il bar “Morrison” di via De Bonis, allorché un uomo, poi identificato in un, 42enne di Verbania, A. I . les sue iniziali, ha dapprima lanciato alcune secchiate d’acqua verso l’ingresso dell’esercizio commerciale (bagnando alcuni dei presenti) e poi inveito contro la proprietaria, sfogando la sua insofferenza per l’intollerabile, a suo dire, rumore causato dagli avventori. Per questi motivi A.I. è stato  denunciato per i reati di minaccia aggravata e getto pericoloso di cose dopo l’intervento della Polizia di Stato.

La polizia è intervenuta anche alle 20 del 15 novembre scorso quando una Volante in via Annibale Rosa ha sedato una rissa scoppiata tra i condomini della stessa palazzina. A finire indagata una 76enne residente a Verbania (A.G. le sue iniziali), che avrebbe dato in escandescenze, armata di bastone, contro gli inquilini del piano superiore, una donna con il figlio, a causa dei rumori da questi provocati, rumori che avrebbero impedito all’anziana di riposare e attendere alle cure del marito malato con la necessaria serenità. I poliziotti intervenuti, che hanni sequestrato il bastone usato dall’anziana come corpo contundente, hanno proceduto a deferirla all’Autorità Giudiziaria per il reato di minaccia aggravata.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

croce-rossa-giornata-mondiale