Aggiornato al 14 Giugno 2024

Fermato alla dogana nel motore dell’auto aveva occultato 55mila euro

Capita che aprendo il cofano non ci si trovi solo il motore. E’ successo alla pattuglia della Guardia di finanza che nei giorni scorsi ha fermato a Piaggio Valmara un uomo a bordo di un’auto, di ritorno dalla Svizzera. L’automobilista, residente a Stresa, è parso un po’ nervoso alla classica domanda: qualcosa da dichiarare? tanto da spingere gli agenti a controllare gli effetti personali che aveva a bordo, mentre l’uomo spiegava di essere stato in visita da amici e di avere con sé circa 300 euro. Una volta guardato all’interno dell’auto, gli agenti hanno aperto il cofano della Mercedes, trovando 55mila euro in tagli da 20, 50 e 100. Trattandosi di valuta non dichiarata, i finanzieri con l’Agenzia territoriale delle dogane hanno contestato l’eccesso oltre i 10mila euro (cifra massima che non si deve dichiarare) col sequestro del 50% del controvalore di valuta, ovvero 22.660 euro. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella