Aggiornato al 28 Febbraio 2024

Per i primi 20 anni della costituzione del Coq stamattina un incontro a Omegna dove si è fatto il punto della situazione

Il 29 luglio 2002 ad Omegna nasceva il Coq, Centro ortopedico di quadrante. Il 29 luglio 2022, a 20 anni dalla costituzione, è stato sottoscritto l’aggiornamento degli atti societari alla presenza del rappresentante di Ramsay Santè, Alexandre Breil, del direttore generale dell’Asl Vco, Chiara Serpieri, del direttore del Coq, Mauro Carducci (nella foto con Breil), del presidente del Coq, Emanuele Ruffino, e di Mimma Moscatiello, vice sindaco di Omegna. «Questa esperienza di 20 anni è stata per noi un’esperienza molto soddisfacente che portiamo avanti – ha detto il rappresentante di Ramsay Santè, Breil -. Al primo posto mettiamo sicuramente i pazienti e manteniamo una qualità molto alta con investimenti per rinnovamenti tecnologici. Il nostro motto è “miglioriamo la salute facendo costantemente innovazione”». Serpieri, direttore generale dell’Asl Vco, ha sottolineato che per arrivare alla data del 29 luglio 2022 hanno lavorato tutti anche durante il periodo del Covid e ha concluso: «Siamo fiduciosi che le cose proseguiranno in modo proficuo, ci sono tutte le condizioni per continuare a lavorare bene». Anche per Carducci, direttore del Coq, quello del 29 luglio è un momento molto importante: «È un momento storico che rafforza il progetto iniziale. Si va avanti anche con il piano investimenti che a breve vedrà il Coq dotarsi di una Risonanza Segmentale, una Risonanza Total Body e un robot per la Chirurgia Ortopedica. La struttura è al primo posto per l’attività di ortopedia, basti pensare che il 10% dei pazienti arriva da fuori territorio».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

foto-incendio-appartamento-per-sito