Aggiornato al 18 Luglio 2024

Dal Comune di Omegna un bilancio di quanto fatto e le proposte per il futuro

Tutti presenti gli assessori ed il vice sindaco reggente dell’amministrazione comunale di Omegna, che lo scorso 30 dicembre si sono riuniti per augurare un buon 2023 e fare il bilancio dei primi sei mesi del loro lavoro. Il primo pensiero è andato al compianto Alberto Soressi, che avrebbe dovuto guidare la città in veste di sindaco e prematuramente scomparso. A parlare per prima è stata Mimma Moscatiello, vice sindaco reggente: «In questi primi cinque mesi, a mio avviso e di tutta la giunta, abbiamo lavorato concretamente e così faremo fino al nostro ultimo giorno di mandato. Abbiamo guardato alla partecipazione popolare a tutto tondo arrivando alle elezioni nei quartieri che si terranno il 29 gennaio, è già operativa anche la Consulta dei giovani ed i giovani del Consiglio comunale dei ragazzi hanno presentato un programma per i prossimi mesi che andremo a sostenere. Una partecipazione popolare che è stata pensata coinvolgendo più persone possibile, dai più giovani agli adulti, nella vita della città. Un occhio di riguardo è andato ed andrà alle famiglie svantaggiate e con Isee basso. Con l’Atc stiamo lavorando per rendere disponibili più alloggi possibili. Abbiamo anche partecipato a molti bandi e molti li abbiamo vinti, inerenti a lavori pubblici, i cantieri partiranno a breve con un restyling estetico di Omegna. Con il comandante dei Vigili urbani, poi, abbiamo reso operativi i divieti di sosta nei giorni di pulizia delle strade, mentre per la gestione dei rifiuti stiamo lavorando con ConserVco affinché la prossima estate non ci siano sacchi in giro. Operiamo per dare una risposta concreta ai problemi». Andrea Viganò, assessore ai Lavori pubblici, ha aggiunto: «Stiamo dando una progettualità seria ad Omegna, per quella che sarà la città del futuro». Franco Gemelli, assessore al Bilancio, ha ricordato che per il 2023 il consiglio comunale ha approvato una spesa corrente di 12 milioni e 400mila euro e ha aggiunto: «I temi che stanno particolarmente a cuore a questa amministrazione sono le politiche giovanili, l’emergenza abitativa ed i servizi legati alle fasce più deboli». Daniele Berio, assessore al Turismo, al Commercio, allo Sport e alle Attività produttive, ha invece parlato di interessanti iniziative: «A breve, in collaborazione con le scuole e con il Comune di Casale Corte Cerro, offriremo gratuitamente la possibilità di praticare sport a circa 200 ragazzi che non ne svolgono di alcun tipo. Ad aprile, quando la ztl sarà definitiva, nascerà un “centro commerciale all’aperto” tra centro storico, Nigoglia e Museo Rodari, dove le famiglie possano passare la giornata tra shopping e visite culturali». Katia Viscardi, assessore ai Servizi sociali e all’Ambiente, ha parlato infine dell’investimento che ha particolarmente a cuore, ovvero la centrale a biomassa del centro sportivo di Bagnella, che così diventerà autosufficiente. «Stiamo inoltre lavorando alla Comunità energetica, aspettiamo il decreto per poi partecipare ai bandi dedicati – ha aggiunto Viscardi -. In campo sociale con il Ciss vengono seguite circa 150 famiglie con fragilità economiche e sociali e metteremo in campo strumenti moderni per far fronte alle richieste di assistenza».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
santanche-1