Aggiornato al 23 Aprile 2024

Cerca di acquistare un aspirapolvere online, ossolana truffata da un 46enne

Un 46enne residente in Campania è stato denunciato dai Carabinieri della stazione di Domodossola per truffa e sostituzione di persona ai danni di una donna ossolana. La malcapitata, convinta di essere di fronte ad un affare proposto da una nota piattaforma di annunci online, ha contattato il venditore di un aspirapolvere che veniva proposto ad un ottimo prezzo. Segue uno scambio di numeri telefonici al fine di concordare il metodo di pagamento, poi stabilito in un bonifico su una carta postepay. A quel punto la donna dà seguito al pagamento in attesa di ricevere dettagli dal venditore circa la spedizione dell’articolo. Inizialmente l’uomo ha preso tempo utilizzando diverse scuse, poi ha inviato all’acquirente la foto di un pacco che doveva corrispondere all’aspirapolvere atteso. Ma non è tutto. Contemporaneamente alla foto la donna ha ricevuto sul telefono un sms da parte del sito Subito.it in cui veniva riportato il codice di attivazione per autenticare l’apertura di un profilo. A quel punto il truffatore ha contattato nuovamente la donna riferendole che il messaggio le era stato spedito per errore e se poteva girarglielo. L’ossolana è caduta nella trappola ed ha eseguito alla lettera le indicazioni fornitele, per poi rendersi conto che il codice le era stato inviato perché il truffatore aveva usato il suo numero per attivare un profilo su Subito.it. «Purtroppo per la donna – hanno fatto sapere dall’Arma – oltre al danno di non avere mai ricevuto l’aspirapolvere c’è stata la beffa di essere stata usata come prestanome per aprire un profilo sul noto sito di compravendita online. Quando alla fine ha realizzato di essere stata raggirata si è rivolta ai carabinieri di Domodossola, che hanno subito avviato le indagini e, attraverso le analisi dei tabulati telefonici e delle transazioni bancarie, sono riusciti a ricostruire l’identità del truffatore». Si tratta, appunto, di un 46enne che risiede in Campania, denunciato per truffa aggravata e sostituzione di persona.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

tir-bloccato-in-centro-a-domo-1