Aggiornato al 22 Febbraio 2024

Un 30enne fermato a Bieno con addosso 360 grammi di cocaina pronta per essere spacciata

E’ stato durante un controllo antidroga sul territorio che il pomeriggio di martedì 2 maggio i poliziotti della Squadra Mobile, nelle vicinanze di Bieno (San Bernardino Verbano), hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne. Per lui l’accusa è di detenzione di sostanza stupefacente. L’uomo, di origini marocchine ma con cittadinanza italiana, proveniente da fuori provincia, in sella al suo ciclomotore mentre si trovava nelle vicinanze del semaforo di Bieno è stato fermato dagli agenti per un controllo. Quando però ha visto la paletta che gli intimava l’alt, aha cercato di fuggire. E’ stata la prontezza dei poliziotti a fermarlo in via XXV Aprile. Lì non ha opposto resistenza ed anzi dalle tasche del giubbotto che indossava ha tirato fuori 360 grammi di cocaina, «già confezionata in 5 involucri – hanno fatto sapere dalla Polizia – ognuno dei quali riportava, scritto a penna, il quantitativo di droga contenuto, segno inequivocabile che l’uomo era venuto nella nostra provincia per smerciare la cocaina sulla piazza verbanese». Dopo l’arresto su disposizione dell’autorità giudiziaria il 30enne è stato accompagnato in carcere in attesa dell’udienza di convalida.    

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

drone
andrea-amabile