Aggiornato al 15 Luglio 2024

Anche i tecnici del Soccorso alpino dell’Ossola in Emilia Romagna

E’ rientrata in Piemonte alle 2 della scorsa notte la missione composta da quattro tecnici del Soccorso alpino speleologico piemontese, che hanno operato in Emilia Romagna. Lì è stato portato supporto alla Protezione civile impegnata a seguito dell’alluvione che si è abbattuto sulla regione. La missione era composta da quatto forristi (uomini operativi sia in acqua che in ogni tipo di terreno impervio), di cui due dotati anche della qualifica di tecnico di Elisoccorso, provenienti dalle delegazioni dell’Ossola e del Canavese. Il gruppo era partito dal Piemonte nella tarda serata di mercoledì 17 maggio, per poi prendere servizio a Cesena alle 8 di ieri, giovedì. Sul posto, «oltre a portare aiuto ai diversi abitanti della zona che hanno incontrato durante l’avvicinamento al centro operativo – hanno fatto sapere dal Soccorso alpino -, i tecnici sono stati impiegati a bordo degli elicotteri dell’Aeronautica Militare per evacuare i residenti delle aree collinari e appenniniche rimasti isolati da frane e smottamenti. Le operazioni si sono protratte fino a tarda notte prevedendo anche missioni aeree speciali in assetto notturno, tra cui verricellate». Con l’allerta meteo in Piemonte, prevista nei prossimi giorni, in accordo con il Dipartimento della Protezione civile, la mattina di oggi, venerdì, la squadra ha intrapreso il viaggio di ritorno verso casa in modo da essere operativa in caso di emergenza sul territorio. In questo senso dalla Regione hanno fatto sapere di avere aperto la sala operativa «con un presidio e dalla mattina di domani, sabato, h24 e fino al termine dell’evento, per monitore con attenzione la situazione del maltempo in Piemonte e predisporre gli interventi eventualmente necessari». Il bollettino emesso dall’Arpa nelle prime ore del pomeriggio di oggi dispone «l’allerta arancione per rischio idrogeologico e idraulico in alta val Susa e nella valli Chisone, Pellice, Varaita Maira e Stura, in estensione nella giornata di domani (sabato) alla pianura cuneese. Sul resto del territorio l’allerta è verde per oggi e giallo per domani, escluse le zone di Toce e Scrivia». Ed ancora: «Secondo le previsioni, la depressione con minimo localizzato tra le isole Baleari e i Pirenei, comporterà correnti sciroccali in quota che convoglieranno aria umida sul Piemonte provocando, fino a domenica mattina, precipitazioni diffuse forti e localmente molto forti sulla fascia pedemontana occidentale, generalmente deboli su Astigiano e Alessandrino, moderate nel resto del Piemonte».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

pressentazione-eventi-estivi-arona-1
fonti-bognanco