Aggiornato al 14 Giugno 2024

Picchia la fidanzata, 33enne finisce in manette

Quando i carabinieri sono arrivati nell’abitazione, sabato a Domodossola, hanno trovato la donna con addosso i segni delle percosse. Lui ancora preda dei fumi dell’alcol. Secondo quanto riferito dagli uomini dell’Arma, lui, 33 anni di nazionalità romena e con precedenti, avrebbe agito con il pretesto della gelosia; è stato tratto in arresto e portato in carcere a Verbania. La donna ha riportato lesioni per 20 giorni di prognosi.

Nel fine settimana, sempre a Domodossola, i carabinieri hanno denunciato due giovani residenti nel centro cittadino, tra cui un minorenne, perché accusati di furto. Il fatto era stato segnalato alcune settimane fa dal proprietario: aveva raccontato di essere in casa, che i ladri erano entrati dalla porta principale mentre si trovava in un’altra stanza, avevano rubato cose di poco conto e poi erano fuggiti. L’uomo aveva però fornito ai carabinieri i filmati della videosorveglianza in cui le forze dell’ordine avevano riconosciuto i giovani già noti per piccoli reati.

Il bilancio sulla circolazione stradale nel fine settimana, invece, vede due persone denunciate per porto abusivo di oggetti atti ad offendere: il primo a Domodossola, un 15enne con un coltello lungo 22 centimetri; il secondo a Coimo, in valle Vigezzo, 39enne, con una roncola con la lama lunga 40 centimetri. Entrambi si trovavano in luoghi pubblici. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

albertella