Aggiornato al 26 Maggio 2024

Lavarini, l’abbraccio del liceo Gobetti dopo la qualificazione alle Olimpiadi 2024 con la Polonia del volley

Una chiacchierata con i ragazzi ed il giusto omaggio per le sue imprese sportive da parte della città e della scuola di cui è stato allievo in passato. Il liceo Gobetti di Omegna ha accolto così oggi, mercoledì, Stefano Lavarini, diventato ormai un allenatore top a livello mondiale nel volley femminile e che ha appena festeggiato l’ennesimo traguardo raggiunto. L’ha fatto portando la Polonia a qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi 2024 grazie al successo 3-1 nella partita decisiva del girone di qualificazione contro l’Italia. «Un motivo di vanto per la città» ha commentato il sindaco Daniele Berio nel consegnargli un attestato di congratulazioni a nome della città. Un attestato gli è stato consegnato anche da Barbara Bienati, dirigente del liceo Gobetti, di cui Lavarini era stato allievo (così come Eleonora Lo Bianco e Paola Cardullo, altre stelle del volley italiano) quando la scuola era ancora nella vecchia sede di via Novara. Lavarini ha dialogato con i ragazzi e si è prestato per foto e qualche autografo. Dopo il trionfo con la Polonia è tornato per qualche giorno a Omegna prima di partire per Istanbul, dove nella nuova stagione sportiva sarà impegnato alla guida del Fenerbache.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

presentazione-iniziativa-spalloni-per-sito