Aggiornato al 24 Febbraio 2024

Approvato il “decreto elezioni”, modificata la regola del limite dei due mandati

Novità importante dal Consiglio dei ministri di ieri, giovedì: è stato infatti approvato il “decreto elezioni” che oltre ad aver stabilito l’election day fissato per sabato 8 e domenica 9 giugno (con l’accorpamento di elezioni europee, regionali e comunali) ha modificato la regola del limite dei due mandati. Per i comuni sotto i 5mila abitanti, dove spesso risulta difficile trovare candidati, il limite (già alzato a tre mandati) è stato eliminato del tutto. Per i comuni tra i 5mila e i 15mila abitanti è stato invece autorizzato un terzo mandato per i sindaci uscenti. Nel Vco questo provvedimento riguarda molte amministrazioni comunali, come Gravellona Toce (con oltre 7mila abitanti), dove il sindaco uscente Giovanni Morandi potrebbe ricandidarsi. Stesso discorso per molti sindaci di comuni sotto i 5mila abitanti (come Cambiasca, Bannio Anzino e Mergozzo) dove è stato eliminato il limite esistente e ora i primi cittadini con tre mandati potrebbero ricandidarsi. Nulla cambia invece per il comune di Verbania, 30mila abitanti, dove resta il limite di due mandati consecutivi. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

norma-bianchi