Aggiornato al 20 Aprile 2024

Il mondo dello sport sensibile alla solidarietà. Cena benefica alla Prateria

Ancora una volta il mondo dello sport ha dimostrato di essere sensibile alla solidarietà. Ha avuto un successo straordinario la cena di giovedì 22 febbraio a La Prateria preparata degli chef dell’Allegra brigata di Borgomanero, coordinati da Andrea Cane, che ha visto la presenza di circa 250 persone e fra queste diverse autorità sportive e politiche oltre a numerosi atleti. Hanno collaborato all’appuntamento i Lions club di Domodossola, Omegna, Verbania, Borgomanero, Arona e Novara. Spiega Ivan Guarducci, presidente della Prateria: «Non posso che essere contento di come è andata la serata che aveva lo scopo di raccogliere fondi per l’acquisto della quarta casa mobile adibita all’accoglienza dei ragazzi con disabilità e ai loro accompagnatori nel nostro Lions Village inaugurato l’anno scorso. L’importo che dobbiamo raggiungere è di 45mila euro. Hanno davvero risposto tutti con grande generosità; una bella dimostrazione dell’unione fra atleti normodotati e quelli diversamente abili. Un grazie a tutti. La Prateria è nata per favorire l’integrazione; serate come queste ci rendono orgogliosi del percorso fatto e di quello che faremo». Altri fondi sono stati recuperati con l’asta benefica online e dalla lotteria, dove erano in palio maglie e palloni autografati di diversi calciatori e fra questi Rui Costa, Lautaro, Giroud, Benzema e Ibrahimovic, oltre alla tuta indossata da Filippo Ganna in occasione del record dell’ora e una racchetta del tennista Lorenzo Sonego. Ospiti d’onore gli ex calciatori Mark Iuliano e Alessandro Budel con l’atleta paralimpico Alessandro Ossola, presenti grazie a Davide Piovera, consulente finanziario di Banca Generali, che dialogando col giornalista di Sky Gianluca Di Marzio hanno raccontato diversi episodi della loro vita sportiva. Tramite smartphone ha augurato buona serata in diretta anche il presidente della Juventus, Gianluca Ferrero. Durante la serata sono intervenute Marisa Zariani ed Elisabetta Saccà, le presidenti della Juve Domo e del Gsh Sempione ’82 e i rappresentanti delle società 2mila8Volley, gli Invincibili e Baskin; tutti hanno ringraziato per l’invito e portato i saluti ai presenti. 

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

veterinario-sociale
giulia-ed-emanuele
funerale-roberto-fantone