Aggiornato al 12 Luglio 2024

Si viaggia per l’Italia con la mostra alla Casa della Resistenza

Inaugurata sabato 1° giugno alla Casa della Resistenza la mostra “Un altro viaggio in Italia. Luoghi, storia e memorie della Seconda guerra mondiale in Italia”, in occasione dell’80°anniversario della liberazione di Roma (4 giugno 1944). Presenti i curatori Paola Boccalatte, storica dell’arte, e Mirco Carattieri, direttore della Fondazione Ferruccio Parri, che, ispirandosi a Goethe, hanno dimostrato che i luoghi possono diventare testimonianze, se interrogati con le domande giuste. Nei 10 pannelli, oltre a luoghi di combattimento e paesi distrutti pressoché sconosciuti, la mappa dei cimiteri di guerra di tedeschi e alleati anglo-americani. Nello stesso pomeriggio Carattieri insieme al giovane coautore Luca Zanotta ha presentato il libro “Agli albori della democrazia: la Repubblica dell’Ossola” (Biblion Edizioni). Si tratta dell’interessante rilettura delle vicende della Zona Libera Ossola emersa dalla consultazione dei documenti del Fondo Ossola Garibaldi-Redi, della omonima Divisione d’Assalto. Negli interessanti capitoli a liberazione del territorio, l’esperienza di autogoverno partigiano, i principi legislativi della Zona Libera ripresi dalla Costituente, il non realizzato Comando Unico Zona Ossola e soprattutto la ripresa della guerriglia dei partigiani Garibaldini ritornati in Valsesia e sul lago d’Orta con la lunga marcia di 8 giorni. E una ricca collezione di documenti. «Solo un’analisi storico-critica – sostengono gli autori – che demitizzi e restituisca alla sua dimensione umana l’esperimento ossolano permette di comprenderne la complessità e quindi di apprezzarne appieno la grandezza». La mostra rimarrà allestita fino a fine agosto in orario di apertura della Casa.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240712-WA0009-1