Aggiornato al 12 Luglio 2024

38enne finisce in carcere, perseguitava la ex compagna dopo la fine della storia

E’ di oggi, giovedì, la notizia arrivata dal Comando Tenenza Carabinieri di Borgomanero, che in collaborazione con il personale del Comando Stazione Carabinieri di Romagnano Sesia ha dato «esecuzione ad un ordine di applicazione della misura cautelare in carcere, emesso il 17 giugno 2024 dal giudice per le indagini preliminari di Novara, Niccolò Bencini, in aggravamento alla misura cautelare già in atto del divieto di avvicinamento alla persona offesa ed a luoghi da lei frequentati» hanno fatto sapere dall’Arma. Il destinatario del provvedimento è C.S., 38enne residente a Prato Sesia, che si è reso protagonista di atti persecutori nei confronti della ex convivente, che risiede a Borgomanero. «L’ordinanza eseguita – hanno aggiunto i Carabinieri in una nota – ha accolto le richieste della Procura della Repubblica di Novara partita da una denuncia sporta dalla vittima il 26 gennaio 2024, a seguito della quale l’uomo veniva deferito in stato di libertà per atti persecutori dai militari della Tenenza Carabinieri di Borgomanero e dal Comando Stazione di Romagnano Sesia». Il 38enne, che non aveva accettato la fine della relazione con la ex compagna, aveva posto in essere atti persecutori e reiterati e circostanziati, con violenza psicologica verso la donna, causando un forte stato di ansia e degli obbligati cambiamenti di vita quotidiana. L’uomo è stato portato in carcere a Novara a disposizione dell’autorità giudiziaria.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240712-WA0009-1