Aggiornato al 12 Luglio 2024

Mandato di arresto europeo per un 38enne individuato a Lesa. I reati compiuti in Germania, dov’era un noto rapper

Erano circa le 13.30 di ieri, mercoledì, quando i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Novara, «al termine di una breve ma serrata attività investigativa di tipo classico, costituita da servizi di osservazione, controllo e pedinamento», hanno fatto sapere dall’Arma, hanno individuato e arrestato a Lesa Giuseppe Furnò, classe 1986, nato a Varese e al momento domiciliato a Lesa, «ma di fatto sempre dimorante in Germania, dov’era un noto rapper» hanno aggiunto i Carabinieri. Furnò è stato fermato perché colpito da un mandato di arresto europeo emesso in Germania per una pena definitiva di 5 anni e 9 mesi per rapina aggravata, istigazione a delinquere e lesioni personali volontarie, tutti reati compiuti da Furnò nel 2015. «Il reo, consapevole delle sentenza emessa nel 2022 – hanno aggiunto dall’Arma – aveva pensato bene di tornare a vivere in Italia, nella vana speranza di sfuggire alla giustizia tedesca». Il 38enne dopo l’arresto è stato portato nel carcere di Novara, dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240712-WA0009-1