Articolo

21 aprile 2017 CANNOBIO m.ca.

Attentato agli Champs Elysées, la voce di una oggebbiese a Parigi

Cronaca
“Sto bene, sono a casa” questo il commento della cardiochirurga di Oggebbio, Marzia Cottini a Parigi per un periodo di formazione professionale. “Mi trovavo all’ospedale la Pitié-Salpêtrière quando è stato dato l’allarme – spiega Cottini – la struttura si trova a circa cinque e mezzo chilometri dal luogo dell’assalto, ci hanno informato dell'attentato e della presenza di possibili vittime. Io stavo finendo il turno, quando è stato comunicato che un’agente della polizia francese è stato colpito morto sul posto”. Successivamente la dottoressa Cottini è rientrata a casa “Polizia e militari dappertutto, un clima da guerriglia, ho avvisato casa e visto che tanti amici mi chiedevano su FB e sul cellulare come stessi – continua Marzia Cottini. – Una cosa tragica e terribile". Il bilancio dell’evento occorso poco dopo le 21 nel centro della capitale francese, a tre giorni dalle elezioni presidenziali, è al momento di un agente morto e due gravemente feriti e di un assalitore ucciso. Il Presidente della Repubblica Hollande ha convocato una riunione d’emergenza e tutta la città è in stato d’allerta con molte forze di polizia e reparti speciali impegnati sul territorio.