Aggiornato al 18 Aprile 2024

Soccorsi “fungiatt” inesperti

L’11 settembre 2013, un residente in provincia di Varese, M.F., di 65 anni, si è recato nei boschi nelle vicinanze dell’Alpe Briasca (900 metri) nel comune di Trontano, alla ricerca di funghi in compagnia di altri quattro amici. Durante la ricerca uno dei quattro amici si è infortunato ad un ginocchio tanto da non poter più camminare e quindi, alle 12, circa è stato recuperato dall’elicottero del 118 di Borgosesia per il successivo trasporto in ospedale.
I quattro amici decidevano di proseguire nella ricerca di funghi ma, alle 13,00, uno dei quattro, M.F., contattava nuovamente il 118 comunicando di essersi perso rimanendo bloccato in fondo ad un ripido canale senza possibilità di poter risalire.
Appena ricevuta la richiesta di soccorso una pattuglia della Stazione Sagf di Domodossola si recava prontamente sul posto. Dopo una ricerca durate qualche ora, il cercatore di funghi veniva individuato dai soccorritori verso le 18. Constatato che lo stesso era in buone condizioni fisiche, veniva aiutato a risalire il ripido canale ed accompagnato a valle per essere affidato ai propri amici. A prestare i soccorsi oltre ai finanzieri del Sagf di Domodossola, gli uomini della Stazione del Cnsas di Domodossola e della Polizia Provinciale di Verbania.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
longoborghini-per-sito