Aggiornato al 13 Aprile 2024

Banda da Arancia meccanica: rapinano e struprano. Un caso anche a Domodossola

Con il passare delle ore assume contorni sempre più inquietanti la denuncia fatta nella notte tra venerdì e sabato scorsi da una donna straniera sulla quarantina che esercita la prostituzione in un appartamento del centro storico di Intra.
Anche un’altra prostituta, questa volta di Domodossola (dove la notizia sta già circolando in diversi ambienti) e anch’essa straniera, ha denunciato di essere stata aggredita e rapinata in casa da tre uomini, e questo prima dell’episodio di Verbania, forse la notte precedente. La dinamica risulterebbe la stessa, il che potrebbe far pensare a due crimini collegati: un uomo suona alla porta della donna, che apre, ma viene aggredita da questi e da altri due uomini che erano nascosti e che una volta in casa rubano tutto.
Ciò che è particolarmente inquietante è che però, almeno nel caso di Verbania, la squillo è stata violentata dai tre rapinatori, che alla fine se ne sono andati con due cellulari, altrettanti televisori, gioielli, contanti e persino alcune cibarie che erano conservate in frigorifero. La prostituta dopo la fuga dei malviventi ha chiamato il 113 e la Polizia (le indagini sono affidate alla Squadra mobile) ha già raccolto testimonianze ed elementi, mentre la Scientifica ha eseguito rilievi nell’appartamento.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
ponti-abusivi-finanza-per-sito