Aggiornato al 20 Maggio 2024

Corto verbanese selezionato in Florida

Inizia in Florida la carriera di regista di Andrea Marcovicchio. A Saint Petersburg, vicino a Tampa, il 24enne di Verbania parteciperà nelle prossime settimane al Sunscreen film festival. La giovane ma già affermata rassegna cinematografica – alla nona edizione, è considerata tra le più “cool” degli States e, soprattutto, è sponsorizzata dall’Academy (l’associazione che assegna gli Oscar) – l’ha selezionato per concorrere nella categoria cortometraggi.

“Soul”, questo il titolo dell’opera, ha superato la concorrenza delle oltre 800 candidature provenienti da tutto il mondo entrando nel novero dei 60 finalisti che si contenderanno il premio tra il 1° e il 4 maggio.

“Soul” è la storia del dilemma esistenziale di un giovane, simbolo dei tempi e delle generazioni d’oggi, diviso tra le pressioni della vita quotidiana (vissute di giorno, con riprese a colori) e la libertà che gli offre la sua motocicletta (di notte, girate in bianco e nero). Filippo Cambiaggio, l’amico che s’è prestato al ruolo del protagonista, sogna di fuggire con la sua Honda Cb Four (un modello degli anni ’70, che nella realtà ha personalmente restaurato e preparato) e si lancia in volate solitarie sulle strade del Lago Maggiore, tra il centro di Verbania, il Tecnoparco e Fondotoce per fermarsi e ritrovarsi in riva al lago, nella quiete del canneto.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-20240518-WA0002