Aggiornato al 21 Maggio 2024

Incendio devasta calzaturificio ad Arona

Un violento incendio ha semidistrutto l’azienda calzaturificio Pam, posto in via Chinotto. Le fiamme si sono sviluppate già intorno alle 10 di venerdì sera nei locali del magazzino. I vigili del fuoco, aiutati da quelli di Novara, hanno impiegato tutta la notte per cercare di circoscrivere l’incendio di vaste proporzioni, tanto che ieri mattina il fumo acre non solo era ancora presente in azienda, ma si è propagato, spinto dal vento, nell’intera città. Le origini dell’incendio, che ha distrutto anche parte del tetto in eternit, come confermato dal sindaco Alberto Gusmeroli, giunto sul posto già di sera e ieri ancora attivo, sono al vaglio dei carabinieri di Arona (si pensa ad un corto circuito).

Sono stati raccolti campioni di materiali anche di lamina di roccia nelle case e nei giardini vicini che saranno esaminati dall’ARPA. Nell’azienda lavorano ancora circa 100 addetti in gran parte al magazzino e alla produzione di modelli, mentre l’attività calzaturiera della linea “Bagatt” è da tempo spostata in Romania.

Non è stato colpito invece lo spaccio e l’ala sud dell’impianto. Tutta la vasta area è da tempo oggetto di variante di PRG per la trasformazione dell’azienda (già vittima di un incendio nel 1979) in area commerciale e abitativo.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL