Aggiornato al 27 Maggio 2024

Quel corriere della droga “contromano”

Ancora nessuna novità sulle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Verbania sul corriere della cocaina scoperta su un treno internazionale in uscita dall’Italia due settimane fa. E sta proprio nel fatto che la droga era destinata all’estero la novità principale di questa indagine che potrebbe portare a nuovi e clamorosi, tanto inattesi sviluppi.
Il corriere della “neve bianca” viaggiava sul treno EC 56 Milano Basilea in arrivo alla stazione domese alle 19,43.
Il suo modo di vestire e la stravaganza in generale del passeggero ha destato i sospetti degli agenti delle Fiamme Gialle soprattutto per due cerchi concentrici sopra a delle noci di cocco., Una volta aperti i due frutti esotici ecco saltare fuori oltre un chilo di droga.
Il corriere, un cinquantenne romano, è stato anche sottoposto ad esame radiografico visto che si poteva pensare che parte della droga potesse trasportarla nel suo corpo.
Una ipotesi che viene sempre presa in considerazione quando si ferma un corriere della droga, ma che ha dato esito negativo.
Le indagini sono ancora in pieno svolgimento e potrebbero portare a nuovi sviluppi.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

auto-cc-per-sito