Aggiornato al 27 Maggio 2024

Ristorni salvi per quest’anno

Il Consiglio di Stato ha deciso di non bloccare il versamento all’Italia della quota parte delle imposte alla fonte dei frontalieri dell’anno 2013, che ammonta a 58,7 milioni di
franchi, in applicazione dell’Accordo tra la Svizzera e l’Italia relativo all’imposizione dei lavoratori frontalieri e alla compensazione finanziaria a favore dei Comuni italiani di
confine del 3 ottobre 1974.
Questo perchè dagli incontri in corso con l’Italia per rivedere gli accordi bilaterali è emersa “la ferma volontà delle Autorità federali di concludere i negoziati con l’Italia al più tardi entro la fine della primavera del 2015. Se ciò non
dovesse realizzarsi nei termini previsti la Consigliera federale Widmer-Schlumpf ha garantito alla Deputazione ticinese e al Consiglio di Stato che saranno presi provvedimenti concreti a salvaguardia degli interessi del Ticino e della Svizzera”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

auto-cc-per-sito