Aggiornato al 18 Aprile 2024

Stralciata dall’atto aziendale Asl la pagina con la suddivisione dei reparti tra gli ospedali di Domo e Verbania

Qualche sindaco ha anche applaudito, qualcuno non ha partecipato (il sindaco di Domodossola Mariano Cattrini) alla conferenza dei sindaci che ha portato giovedì sera all’approvazione a Omegna dell’atto aziendale dell’Asl Vco. Un documento di riorganizzazione e definizione del servizi sanitari del territorio illustrato nei dettagli dal nuovo direttore generale Asl Giovanni Caruso.

Dettagli che hanno riguardato anche il futuro dei Dea con le indicazioni su quali reparti dovrà avere l’ospedale che manterrà il dipartimento di emergenza. Ed è proprio su questo punto e sull’indicazione che l’ospedale con Dea dovrà avere anche la radioterapia oncologica (presente a Verbania) che si sono fatti sentire i sindaci ossolani, in particolare quelli di Ornavasso e Premosello Chiovenda.

«Come rappresentanti dell’Ossola abbiamo chiesto e ottenuto che venisse stralciata dal documento la parte con l’indicazione dei reparti dell’ospedale con Dea – spiega il sindaco di Premosello Giuseppe Monti – altrimenti non lo avremmo votato. Di fatto quell’indicazione avalla la scelta di mantenere il Dea a Verbania dove è presente la radioterapia che però a nostro avviso nulla ha a che vedere con l’emergenza».

«Quell’indicazione nell’atto aziendale della radioterapia ed emodinamica nel ospedale con Dea è semplicemente l’applicazione di un dgr regionale del 2014 che lo stabilisce – commenta il sindaco di Verbania Silvia Marchionini – e in base al quale immagino la Regione a fine anno deciderà dove dovrà rimanere il Dea tra Domodossola e Verbania».

«Noi speriamo che la Regione riveda questa disposizione – aggiunge Monti – che di fatto avvantaggerebbe Verbania dove c’è la radioterapia a discapito di Domodossola dove invece è presente un importante servizio di emodinamica».

«Esco dall’incontro dei sindaci più tranquilla di dieci mesi fa – chiude Marchionini – ma certo non abbasseremo la guardia».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
longoborghini-per-sito