Aggiornato al 19 Aprile 2024

Firmopoli, Comunità.Vb e Ncd chiederanno di essere parti civili

“Domani con l’udienza dal Gup si aprirà il processo sulle firme false alle Elezioni Comunali del 2014 nel quale si costituiranno come parti civili alcuni candidati e presentatori delle liste Comunità.vb e Ncd, che l’inchiesta ha accertato essere state presentate regolarmente.
Al giudice chiederemo un risarcimento simbolico da devolvere a fini inerenti l’attività civica, sociale e amministrativa della città.
Riteniamo che questa presa di posizione sia il minimo dovuto per una vicenda che, seppur con diverse gradazioni, è un danno per la democrazia e per l’immagine di Verbania”.
Così recita il comunicato diffuso oggi dalle due liste in merito all’udienza che domani vede coinvolti 8 politici locali che prosegue attaccando giunta e maggioranza: “Il nostro ragionamento prescinde dagli imputati e dai partiti di appartenenza. In questa battaglia per la legalità e la trasparenza siamo rimasti soli. Da mesi è stata presentata una mozione in Consiglio Comunale per la costituzione di parte civile del Comune. Nessuno, soprattutto la maggioranza Pd (quella che non ha esitato a istituire una Commissione d’indagine riservata su via Case Nuove basata sul nulla, finita in nulla e insabbiata) ha avuto il coraggio di affrontarla o addirittura di commentarla. Ci saremmo aspettati di sentirci dire che non andava bene, ma abbiamo ascoltato solo un assordante silenzio e abbiamo letto un unico, imbarazzante comunicato del PD in cui si riducevano le colpe a eccessi di generosità e a leggi troppo fiscali”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

funerale-roberto-fantone