Aggiornato al 13 Aprile 2024

Stasera il baratto di Invorio a Report

Anche un fabbro ora per il baratto amministrativo. E’ un artigiano che ha concordato con il Comune la manutenzione dei manufatti in ferro realizzati in paese (tra cui un fontana in ferro battuto nel giardino del Comune) in cambio del pagamento della Tari. Il sindaco Dario Piola spiega: “Saremo in Tv domenica sera nella trasmissione Report di Rai 3, la troupe è venuta in paese nei giorni scorsi. A tutt’oggi sono cinque le persone che hanno aderito al progetto lavoro per pagare le tasse arretrate, finora tutti per la Tari.

Gli importi sono peraltro minimi, ma è la valenza sociale che è importante. Abbiamo deciso di procrastinare fino al 31 dicembre la possibilità di accedere al baratto amministrativo viste le nuove richieste, l’ultima quella di un fabbro che pagherà la Tari con il suo lavoro. La legge in realtà non prevede che le persone siano indigenti, quindi in teoria tutti potrebbero chiedere di effettuare un lavoro utile presentando un progetto.

” Dopo il primo caso di una Tari da pagare di 360 euro con un lavoro da 48 ore , se ne sono presentati altri. Come l’artigiano G.M. che ha barattato i propri 80 euro di Tari in cambio di 12 ore di lavoro per la manutenzione delle fontanelle comunali o di G. C. che ha effettuato il controllo della raccolta differenziata per 16 ore settimanali in cambio di 135 di pagamento imitato da CM (112 euro) e I.F. (39 per cinque ore di lavoro sul controllo del sacco conforme dei rifiuti). “Le problematiche da affrontare riguardano essenzialmente l’aspetto formativo e assicurativo, ma si ovvia con l’approvazione di progetti semplici che non richiedono l’uso di particolari strumenti/arnesi che imporrebbero corsi per la sicurezza del soggetto. Si è osservato che da quando è istituito il “baratto amministrativo” sono diminuiti gli interventi assistenziali e sono in calo le domande di beneficenza che ora sono sottoposte ad un attento esame per verificare l’assolvimento dell’obbligo tributario.”

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

biblioteca-domo