Aggiornato al 18 Luglio 2024

Scoperti e denunciati 6 imbrattatreni

I carabinieri di Arona hanno intercettato e denunciato 6 giovani che si sono dati appuntamento alla stazione ferroviaria per imbrattare alcuni vagoni di Trenord. A notarli per primi due addetti alla sicurezza della società ferroviaria, che hanno avvisato il capo stazione del turno di notte il quale a sua volta ha richiesto l’intervento dei carabinieri.

All’arrivo dei militari dell’Arma i 6 si sono dati alla fuga, ma sono stati intercettati quasi subito da una pattuglia del Nucleo radiomobile. Portati in caserma, sono stati identificati: si tratta di D.Z., 22enne italiano residente a Varese; S. A. B., 23enne svizzero residente a Zurigo; G. A., 24enne tedesco nativo di Monaco di Baviera ma domiciliato a Golasecca (VA); G. M., 22enne svizzera residente in Canton Ticino; V. D. E. L. N. e V.D.E.T, fratello e sorella olandesi di 22 e 25 anni, domiciliati ad Azzate (VA). I carabinieri hanno sequestrato loro anche uno zainetto pieno di bombolette di vernice spray.

Tutti e sei sono stati denunciati alla Procura di Verbania e risponderanno del reato di deturpamento/imbrattamento di cose altrui, con l’aggravante del fatto che si trattava di mezzi di trasporto pubblici. Solo dallo scorso gennaio Trenord ha subìto circa 500 azioni vandaliche, per una superficie imbrattata di circa 12mila mq e costi di pulizia dei vagoni per circa 84mila euro. Ad Arona si era poi registrata nei mesi scorsi anche la morte di un ragazzo che mentre era impegnato a imbrattare un vagone era stato travolto da un treno in corsa.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL
santanche-1