Aggiornato al 21 Giugno 2024

Vco, Provincia salva solo se l’aiutano le sorelle

Il presidente della Provincia del Vco Stefano Costa ha partecipato questa mattina al direttivo nazionale dell’Unione delle Province d’Italia. 

Oggetto dell’incontro – si legge in una nota dell’ente – l’approvazione dei parametri di riparto del fondo messo a disposizione delle province italiane per far fronte alla conclamata difficoltà a garantire l’espletamento delle funzioni fondamentali.

Il fondo è composto da 100 milioni destinati alla viabilità e 48 milioni destinati alle funzioni fondamentali.

Il direttivo ha concordato di demandare alle singole regioni l’applicazione del criterio di solidarietà da parte di province che sono riuscite ad approvare il bilancio di previsione 2016 nei confronti di quelle che non hanno potuto procedere all’approvazione.

In Piemonte le due situazioni più gravi sono ad Alessandria e nel Verbano Cusio Ossola.

“La nostra provincia – spiega Costa -, nel dettaglio, necessita di un intervento complessivo pari a 5 milioni di euro che dovranno obbligatoriamente essere reperiti all’interno delle ripartizioni spettanti al Piemonte su quota parte dei complessivi 148 milioni previsti a livello nazionale”.

La Consulta Regionale delle Province Piemontesi è stata convocata per la prossima settimana e la proposta complessiva delle unioni regionali dovrà essere trasmessa, tramite l’UPI nazionale, al Governo entro il 12 settembre.

Il Presidente Costa dichiara: “Vista la dichiarata impossibilità da parte della Regione di attuare il benché minimo intervento in aiuto della nostra provincia montana l’unica speranza di superamento di questo ennesimo momento di crisi è affidato alla solidarietà che le altre province piemontesi, mi auguro, potranno decidere entro la fine della prossima settimana”.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL