Aggiornato al 16 Giugno 2024

Verbania, Bava lascia il consiglio: entra Martinella

«Come nella musica bisogna finire il concerto quando la gente ha ancora voglia di ascoltarti». E di musica Carlo Bava se ne intende e commenta così la sua decisione, annunciato giovedì sera in consiglio comunale durante la sua ultima dichiarazione di voto, di lasciare palazzo Flaim. «Quando ho iniziato questo percorso tre anni fa candidandomi a sindaco ed entrando poi in consiglio – aggiunge il medico verbanese – ho posto subito la questione di essere “a scadenza”, di lasciare a un certo punto il posto ai giovani. E questo mi sembra il momento giusto per farlo. Con la mia famiglia “diffusa” in tutto il mondo sono spesso lontano da Verbania e non voglio diventare il secondo più assenteista del consiglio comunale. Il mio lavoro, poi, sta divendando sempre più impegnativo essendo coinvolto nel progetto di medicina territoriale e poi ho anche un secondo lavoro, la musica, che mi porta in giro per l’Italia con tanti concerti». Poche parole sul sindaco e su quanto accaduto in questi due anni e mezzo: «Mi sembra che il gruppo “Una Verbania possibile” abbia lavorato bene – ci dice – portando a casa risultati ma certo all’inizio ci aspettavamo una collaborazione estrema con il sindaco e la giunta, con questa amministrazione di cui nel 2014 abbiamo anche votato il programma elettorale. Purtroppo non è andata così e questo mi dispiace. Ora però entrerà un giovane al mio posto, pieno di entusiasmo, che credo lavorerà bene insieme all’amico Renato Brignone». Bava si riferiesce al consigliere Ludovico Martinella che dovrebbe prendere il suo posto. «Prima di lui c’erano altre persone in lista che hanno dovuto però rinunciare per impegni di lavoro e altro – conclude Bava -. Ludovico comunque c’è fin dall’inizio, ha sempre seguito il progetto Una Verbania possibile, è una persona attenta e riflessiva e saprà senz’altro farà bene».

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

giugno-domese