Aggiornato al 21 Giugno 2024

Ornavasso, doveva essere alla messa in prova era in giro

I carabinieri indagano sullo svolgimento delle messe alla prova al Comune di Ornavasso. È la conseguenza dell’inchiesta che ha visto finire agli arresti domiciliari il sindaco di Brovello Carpugnino Cristina Bolongaro, con l’accusa di falso perché avrebbe firmato il registro delle presenze al posto del compagno, che stava svolgendo (o, secondo l’accusa, avrebbe dovuto svolgere) dei lavori di pubblica utilità presso il municipio per usufruire per l’appunto della messa alla prova, che consente – se superata – di estinguere il procedimento penale al quale si è sottoposti. Ebbene, l’Arma ha avviato una serie di accertamenti su tutti gli enti locali e gli altri soggetti (come associazioni e onlus) presso i quali è possibile svolgere i lavori di pubblica utilità, e uno dei primi ad essere controllato è stato il Comune di Ornavasso. Ed è proprio qui che si è scoperto che un uomo residente a Omegna e con un procedimento pendente per questioni di droga avrebbe anch’esso falsificato il registro delle presenze: in sostanza avrebbe dovuto essere in municipio fino alle 17, ma alle 16.20 gli stessi carabinieri l’hanno identificato a Omegna. Ora sono in corso tutte le verifiche del caso, se vi siano altre responsabilità.

CONDIVIDI

ARTICOLI RECENTI

IMG-FALL